I ragazzi di via Buonarroti 29

I ragazzi di via Buonarroti 29

venerdì 25 gennaio 2013

Vagabondaggi (1). A Trieste alla ricerca delle tracce di Paolo Petrucci per scrivere il nuovo libro "I ragazzi di via Buonarroti". Umberto Saba, Città Vecchia; di Massimo Sestili.

Massimo Sestili- Piazzetta Santa Lucia- Trieste- Estate 2011.


Vagabondaggi (1)
di Massimo Sestili

A Trieste, nei vicoli di Città Vecchia cantati da Umberto Saba, alla ricerca di Paolo Petrucci. E' l'inizio di una ricerca storica sulla Resistenza a Roma. E' l'inizio di un nuovo libro dal titolo "I ragazzi di via Buonarroti": la storia di cinque ragazzi nella Resistenza romana.
Qui in piazzetta Santa Lucia 1, Paolo Petrucci nasceva il 1 agosto 1917, proprio di fronte alla chiesa della Beata Vergine del Soccorso dove verrà battezzato.
Ho vagabondato intere giornate per i vicoli di Trieste alla ricerche di tracce e atmosfere che mi facessero rivivere le emozioni vissute da Paolo nella sua infanzia e adolescenza accompagnato dai versi di Umberto Saba.

Città vecchia di Umberto Saba

(da Trieste e una donna, 1910-12)

Spesso, per ritornare alla mia casa
prendo un'oscura via di città vecchia.
Giallo in qualche pozzanghera si specchia
qualche fanale, e affollata è la strada.

Qui tra la gente che viene che va
dall'osteria alla casa o al lupanare,
dove son merci ed uomini il detrito
di un gran porto di mare,
io ritrovo, passando, l'infinito
nell'umiltà.

Qui prostituta e marinaio, il vecchio
che bestemmia, la femmina che bega,
il dragone che siede alla bottega
del friggitore,
la tumultuante giovane impazzita
d'amore,
sono tutte creature della vita
e del dolore;
s'agita in esse, come in me, il Signore.

Qui degli umili sento in compagnia
il mio pensiero farsi
più puro dove più turpe è la via.

Nessun commento: