I ragazzi di via Buonarroti 29

I ragazzi di via Buonarroti 29

giovedì 21 giugno 2012

Bernard Lazare, Contro l'antisemitismo, a cura di Massimo Sestili, Datanews 2004; Recensione Bollettino della Comunità ebraica di Milano; dicembre 2004.



Bollettino della Comunità ebraica di Milano
A. 59- N.12- Dicembre 2004
È un’antologia degli scritti dell’intellettuale ebreo e anarchico Bernard Lazare (1865-1903) sul tema dell’antisemitismo, in difesa di Alfred Dreyfus e in polemiva con La France Juive (1886) di Édouard Drumont, leader dell’antisemitismo nazionalista e cattolico francese. Il volume raccoglie alcuni scritti inediti in Italia e anche l’articolo Per gli ebrei di Émile Zola – che Lazare incontrò personalmente nel 1896- a
testimonianza del violento dibattito sull’antisemitismo che si scatenò allora in Francia. Un libro di estrema attualità, che fornisce una significativa chiave di lettura per comprendere il presente, soprattutto alla luce del riaffacciarsi di derive antisemite. Un libro, soprattutto, che permette di riscoprire un personaggio controverso, che difese strenuamente il suo popolo contro gli antisemiti, ma non esitò a criticarne certi ambienti aristocratici troppo legati ai propri privilegi e dimentichi delle sofferenze degli ebrei non ancora emancipati dell’Est Europa. L’ebraismo di Lazare rifuggiva dalle tesi nazionalistiche più dure, per riconoscersi piuttosto in una identità delle origini, una storia e una cultura comune che diventa unità morale. Nazionalismo, cosmopolitismo, anarchismo internazionalista, sono le linee di un pensiero combattuto tra le necessità di un presente difficile per gli ebrei e le utopie di chi sa “vedere oltre” la contingenza storica.


Nessun commento: